Analisi dei materiali geologici

I materiali geologici comprendono minerali, rocce, materiali preziosi (pietre preziose, gemme, metalli preziosi e fossili rari) e materiali da costruzione derivati da materiali geologici (cementi, malte, stucchi, ecc.).



Minerali

I minerali sono materiali indispensabili nelle attività umane per le quali hanno rappresentato da sempre una risorsa primaria. Alcuni minerali vengono utilizzati tal quali, come il talco, lo zolfo o l’amianto; altri vengono trattati per ottenere materiali utilizzabili nei più svariati campi di applicazione industriale: elettronica, meccanica, edilizia e manifatturiera farmaceutica e cosmetica, pitture e vernici. Inoltre, le strutture cristalline prodotte in natura rappresentano una fonte di ispirazione per la sintesi, vale a dire per la riproduzione artificiale, di materiali tecnologicamente avanzati.

Lo studio dei minerali, della loro struttura e della loro composizione, quindi, riveste un interesse forense non solo per le indagini inerenti le geoscienze, ma anche per tutte quelle scienze criminalistiche che hanno come fine l’identificazione di un materiale di qualsiasi natura, sia essa organica, inorganica o sintetica.



Rocce

Le rocce sono materiali geologici che spesso vengono coinvolti nelle dinamiche delittuose sia perché sono presenti in frammenti nei terreni, quindi nei materiali geologici incoerenti, sia perché vengono di frequente utilizzate come oggetto contundente o balistico. 

Generalmente sulle rocce vengono eseguite analisi identificative finalizzate sia alla comparazione tra più campioni, sia alla determinazione della loro provenienza.



Materiali geologici preziosi (gemme, metalli preziosi e fossili rari)

A causa della tracciabilità dei movimenti bancari a livello nazionale ed internazionale, le associazioni criminali utilizzano i preziosi come merce di scambio per il traffico di armi, droga e per tutti quei reati che presuppongono una transazione monetaria. Le gemme, i metalli preziosi e i fossili rari vengono utilizzati al fine di riciclare denaro sporco e come forma alternativa di investimento dei proventi di associazioni criminali, parallelamente allo sviluppo vertiginoso del contrabbando di tali oggetti. Ai reati sopraelencati si associano quelli relativi alla falsificazione, alla manipolazione ed alla imitazione quando vi è il presupposto del dolo. La falsificazione è diventata sempre più frequente ed è migliorata nel tempo al punto da raggiungere livelli così elevati, grazie alle moderne tecnologie che dispongono di strumenti e materiali d'ogni tipo, da trarre in inganno, ad un esame generico, anche gli esperti.



Materiali da costruzione

Moltissimi materiali da costruzione sono derivati da materiali geologici, quindi su di essi vengono svolte tecniche analitiche geologiche.Generalmente i materiali da costruzione coinvolti in casi giudiziari sono laterizi, malte, calci, stucchi, gessi, ceramiche, cementi e calcestruzzo.



Analisi

Le analisi svolte sui materiali geologici prevedono tecniche (distruttive e non distruttive) chimiche finalizzate all’identificazione della loro composizione, della struttura cristallina e degli elementi che li compongono, nonché analisi fisiche che ne determinano le proprietà principali e vengono svolte presso laboratori certificati ISO 9001 e ISO 17025:


Analisi morfologiche in microscopia stereoscopica (forma, colore, lucentezza, sfaldatura, frattura, birifrangenza, purezza, taglio)

Analisi mineralogico-petrografiche in sezione sottile a luce polarizzata

Analisi della densità

Analisi della durezza

Analisi della fluorescenza UV

Analisi della conducibilità

Analisi del magnetismo

Diffrattometria a raggi x (XRD)

Spettroscopia Raman

Microscopia elettronica a scansione (SEM-EDX)

Spettroscopia IR a trasformata di Fourier (FT-IR)

Analisi termiche (TG, DTA,DSC)

Datazioni radiometriche